Vai menu di sezione

Avviati i lavori alle scuole nessun problema alla didattica

Il comparto scuole sta per essere sistemato. Tutti i lavori sono stati avviati e non causeranno interruzioni alla didattica.

Per essere un comune di quasi 5 mila abitanti Dro si è particolarmente impegnato per rendere fruibile e sicuro nel migliore dei modi quello che è l’intero comparto scolastico che insiste sul proprio territorio e nelle cui strutture vi orbitano alunni non solo droati. Gli investimenti dell’amministrazione sono stati ragguardevoli e hanno seguito l’iter burocratico e cronoprogrammatico prefissato in fase di progettazione. Durante l’estate infatti sono iniziati i lavori più importanti e che interessano principalmente la scuola primaria di Dro e quella secondaria di primo grado. «Abbiamo avviato i lavori secondo le tempistiche che ci eravamo dati nonostante qualche cassandra ci abbia remato contro diffondendo informazioni non veritiere - ha dichiarato il sindaco di Dro il senatore Vittorio Fravezzi -. Non solo abbiamo appaltato tutte le opere, ma i lavori sono cominciati e proseguiranno con rispetto e attenzione della didattica che tra pochi giorni riprenderà». Infatti, per quanto concerne la scuola primaria, già nella primavera del 2017 a seguito della conclusione della fase progettuale, sono stati aggiudicati i lavori che porteranno ad un ampliamento dell’edificio sulla terrazza a sud e la creazione di quattro nuove aule. I lavori sono iniziati alla conclusione dello scorso anno scolastico a metà giugno e la prima fase è in via di conclusione. «La prima fase - spiega Fravezzi - si concluderà entro l’avvio del nuovo anno scolastico mentre la seconda terminerà nel febbraio 2018». Sulla primaria l’investimento messo a bilancio è pari a 590.297,66 euro. Ben più consistenti le risorse che l’amministrazione ha impiegato per i lavori inerenti la scuola media che oltre ad un consistente ampliamento e adeguamento sarà interessata dai lavori di realizzazione di una nuova palestra. Un investimento sull’istruzione che per la sola secondaria consta in circa 6 milioni e 54 mila euro. Anche in questo caso i lavori sono iniziati con puntualità nei primi di luglio ma avranno una durata di circa tre anni. «Si tratta di opere ben più corpose - ci ha tenuto a sottolineare il sindaco di Dro - che non interromperanno la didattica, ma è chiaro che qualche rumore di disturbo potrebbe esserci. Per questo - continua il senatore - invito tutti, insegnati, operai e studenti alla massima collaborazione reciproca. Anche per questo ringrazio la parrocchia che ha messo a disposizione i propri spazi. È un intervento molto importante per le future generazioni e per il comparto culturale e istruttivo di Dro». Nell’attesa che la palestra venga realizzata l’attività per gli alunni e le associazioni verrà garantita da un’apposita tensostruttura. Oltre a queste opere principali non sono da dimenticare i 200 mila euro per l’adeguamento della scuola primaria di Pietramurata e i lavori di ampliamento della scuola d’infanzia di Dro per 255 mila euro per i quali nelle prossime settimane verranno effettuati tutti gli adempimenti necessari ai fini dell’aggiudicazione dei lavori.

torna all'inizio del contenuto
Pagina pubblicata Martedì, 12 Settembre 2017

Valuta questo sito

torna all'inizio del contenuto