Vai menu di sezione

Lavori socialmente utili

Aiutare quindici persone in difficoltà lavorativa ed offrire un servizio importante alla comunità. L'amministrazione comunale di Dro ha avviato con successo i lavori socialmente utili denominati “Intervento 19”

Aiutare quindici persone in difficoltà lavorativa ed offrire un servizio importante alla comunità. L'amministrazione comunale di Dro ha avviato con successo i lavori socialmente utili denominati “Intervento 19”. 

Complessivamente sono stati assegnati a tale progetto risorse che sfiorano i 130 mila euro, provenienti per l'80 per cento da contributo provinciale. Il progetto consiste in tre tipologie di intervento. La prima garantisce offre un servizio di accompagnamento ad anziani e portatori di handicap presso il loro domicilio per sbrigare le mansioni più importanti ma anche per incentivare la socializzazione con il mondo esterno e con la comunità. Il secondo intervento riguarda la custodia e la vigilanza di strutture pubbliche con l'obiettivo di migliorare la fruibilità degli impianti e delle attrezzature sportive e di centri sociali, educativi e culturali. Nello specifico il progetto prevede l'attività di custodia della sala allestita nella casa sociale a Pietramurata ed utilizzata come Punto informativo e Punto internet. Oltre a garantire l'apertura e la chiusura dei locali, l'incaricato provvede anche alla distribuzione di materiale informativo. L'ultima tipologia lavorativa riguarda l'abbellimento urbano e rurale del territorio droato con la realizzazione di una serie di interventi finalizzati al recupero delle strade interpoderali allo scopo di attivare una rete di percorsi e una viabilità secondaria ad uso sportivo, turistico e ricreativo. Non meno importante, in tal senso, è la manutenzione del verde cittadino. La gestione operativa di questi interventi è stata affidata dal sindaco Vittorio Fravezzi e dall'assessore alle politiche sociali Cristina Chistè alla Cooperativa sociale Fenice di Arco. I progetti prevedono complessivamente l'inserimento di 13 operatori e di 2 capisquadra così suddivisi: 7 operatrici part-time e 1 caposquadra a tempo pieno per otto mesi (per un importo di 69 mila euro) per il servizio a domicilio; 1 operatore part-time (al costo di 6351 euro) per il servizio di custodia; 3 operatori part-time, 2 operatori e 1 caposquadra a tempo pieno (52 mila euro) per la cura del verde.

torna all'inizio del contenuto
Pagina pubblicata Mercoledì, 14 Novembre 2012

Valuta questo sito

torna all'inizio del contenuto