Vai menu di sezione

Im.I.S.

La Legge n. 14 del 30 dicembre 2014 “legge finanziaria provinciale per il 2015” ha istituito l'Imposta Immobiliare Semplice (IM.I.S.), in sostituzione dell’Imposta municipale propria (I.MU.P.) e della Tassa per i servizi indivisibili (TA.S.I.)

 

Imposta Immobiliare Semplice (IM.I.S.)

Presupposto impositivo, soggetto passivo e modalità di versamento

Presupposto dell’IM.I.S. è il possesso di fabbricati e di aree fabbricabili (i terreni agricoli, purché non siano fabbricabili, nella Provincia di Trento non sono soggetti ad IM.I.S.).
Soggetto passivo IM.I.S. è il proprietario od il titolare del diritto di usufrutto, uso, abitazione, enfiteusi, superficie e il locatario in caso di locazione finanziaria per il possesso di fabbricati e di aree fabbricabili.
Il versamento è dovuto per anni solari proporzionalmente alla quota ed ai mesi di possesso, con arrotondamento all’euro (per difetto se < 49 centesimi per eccesso se = > 50 centesimi). Deve essere effettuato con le modalità di cui al c. 55, art. 37 del D.L. 223/06 (modello F24).

I versamenti vanno effettuati in 2 rate:
- la prima entro il 16 giugno dell'anno d'imposta o entro 15 gg dal ricevimento del mod. precompilato
- la seconda (a saldo) entro il 16 dicembre del medesimo anno o entro 15 gg dal ricevimento del mod. precompilato
Non sono dovuti versamenti inferiori ad € 16,00.

Come si calcola l’imposta dovuta
L’imposta si calcola moltiplicando la base imponibile per l’aliquota di riferimento.
Per i fabbricati la base imponibile è costituita dalla rendita catastale, la quale va moltiplicata:
- per 168 in caso di fabbricati di categoria A (A/10 esclusi), C/2, C/6 e C/7;
- per 147 in caso di fabbricati di categoria B, C/3, C/4 e C/5;
- per 84 in caso di fabbricati di categoria A/10 e D/5;
- per 68,25 (coefficiente modificato dal 2013) in caso di fabbricati di categoria D (D/5 esclusi);
- per 57,75 in caso di fabbricati di categoria C/1.
Nei coefficienti è già ricompresa la rivalutazione del 5%.
Per le aree fabbricabili la base imponibile è costituita dal valore venale commerciale al 1° gennaio dell’anno di competenza.
Per i fabbricati in corso di ristrutturazione, escludendo i lavori di manutenzione ordinaria o straordinaria, la base imponibile è costituita dal valore dell’area fabbricabile.

Per calcolare l’importo dovuto per l’intero anno si procede nel seguente modo:
- abitazione principale: rendita catastale x coefficiente (168) x aliquota di riferimento (0,35) : 100 − detrazione (€ 286,54);
- fabbricati: rendita catastale x coefficiente (168 o 147 o 84 o 68,25 o 57,75) x aliquota di riferimento (0,55, 0,79 o 0,895) : 100;
- aree fabbricabili: valore venale dell’area x aliquota di riferimento (0,895) : 100.

Dichiarazione
Il contribuente, nei casi previsti dal regolamento, dovrà presentare all’Ufficio Tributi del Comune apposita dichiarazione entro il 30 giugno dell’anno successivo dall’evento da denunciare.
Per specificazioni, chiarimenti e calcolo è possibile rivolgersi all’Ufficio Tributi del Comune di Dro (tel. 0464/545532 – 545533) al seguente orario: dal lunedì al venerdì dalle 9:00 alle 12:30; martedì dalle 14:30 alle
16:00.

Regolamento Imposta immobiliare Semplice

Modulistica

  • Pagina contenente la modulitstica in materia di Im.I.S.

Calcolatore IM.I.S.

  • Il Comune di Dro in collaborazione con il Consorzio dei Comuni Trentini mette a disposizione dei cittadini un software online per effettuare  il calcolo dell’IM.I.S.

Avvisi Imis

  • Pagina contenente gli avvisi relativi ad aliquote e detrazioni da applicare ai fini del calcolo dell'imposta.

Pagina pubblicata Martedì, 24 Marzo 2015 - Ultima modifica: Martedì, 09 Aprile 2019

Valuta questo sito

torna all'inizio del contenuto