Ti trovi in:

Home » Comunicazione » Il Comune informa » Comunicati stampa » Bilancio di Previsione 2018

Bilancio di Previsione 2018

di Venerdì, 27 Aprile 2018
Immagine decorativa

Approvato il bilancio Comunale di previsione

In attesa di alcuni dati definitivi il bilancio del Comune di Dro si presenta solido e in continuazione con i precedenti impegni di spesa, così da garantire il prosieguo dei consistenti investimenti avviati nel 2017, dare garanzie di erogazione dei servizi essenziali alla comunità e di sostegno alle famiglie ed in particolare al ceto medio. Per quanto concerne gli investimenti a bilancio sono previsti interventi per circa un milione e mezzo di euro. Risorse necessarie a portare a termine e implementare il corposo bilancio dello scorso anno e quindi completare gli interventi sull’edilizia scolastica (materna, scuole medie ed elementari), realizzare il parco giochi di Dro, avviare la progettualità del secondo "lotto" di via Prati, l'avvio della progettazione preliminare del centro storico di Ceniga e la realizzazione del progetto definitivo, esecutivo e il piano sicurezza per il recupero di Torre Guaita a Pietramurata. Intervento, quest’ultimo, che ha ottenuto dalla Provincia quasi un milione di euro per la sua realizzazione che arricchirà il patrimonio dei beni culturali del Comune e dell'intero territorio dell’Alto Garda. Negli investimenti sono inoltre stati inseriti fondi per la manutenzione straordinaria dell’impiantistica sportiva, del verde, dell’acquedotto, dell’illuminazione pubblica, fondi per la Protezione Civile (Vigili del Fuoco di Dro) e per la manutenzione delle strade. Sempre in continuità con quanto avviato nel 2017, si ultimeranno i lavori di sistemazione delle acque bianche a Ceniga e si avvierà la progettazione per una riqualificazione urbana di superficie. Con l’importo previsto per gli investimenti si sosterranno le associazioni locali e i progetti di carattere culturale. L’amministrazione di Dro guarda avanti e mette le basi per le realizzazioni future a sostegno del miglioramento della qualità della vita cittadina. Sarà dato l’incarico per la progettualità del parco urbano in località Gerom, spazio verde ottenuto grazie alla compensazione urbanistica, e una valorizzazione ambientale incentrata sul recupero di un sentiero antincendio attorno al lago di Cavedine (50 mila euro) che sarà percorribile dagli escursionisti. Nel computo della spesa ordinaria del bilancio comunale del 2018 Dro è riuscita a mantenere un’attenzione particolare alle tariffe guardando al mondo dell’infanzia (Tariffe nido minima a 210 euro al mese, massima a 420), delle famiglie e degli anziani, ma anche, principalmente per quanto riguarda l’Imis, a un sostanziale sgravio della stessa per le imprese. La spesa dell’acqua sia per le domestiche che per le non domestiche comporterà un risparmio medio dell’1,4%, grazie all'efficientamento dei servizi. Per l’uso domestico ponderato sui 100 metri cubi si otterrà un risparmio del 2,31%, per un consumo di 150 metri cubi dell’1,91% per 250 metri cubi dell’1,49% per 400 metri cubi dell’1,31%. Le non domestiche per un consumo di 200 metri cubi avranno un risparmio dell’1,1%, per 600 metri cubi dell’1,16% e per un consumo da 1200 metri cubi un risparmio dell’1,18%. Per quanto riguarda i rifiuti le tariffe domestiche caleranno dello 0,56% e quelle non domestiche dello 0,30%. Andando a guardare l’Imis tutto rimarrà invariato come per lo scorso anno ad eccezione dei fabbricati di categoria D7, D1 e D8 per un risparmio d’imposta complessivo di 71.173 euro. A beneficiarne saranno principalmente le attività commerciali, artigianali e produttive. Tra gli investimenti più consistenti l’adesione a Infratel per la cablatura aziendale e privata dell’ultrabanda su tutto il territorio comunale. Nel suo complesso il bilancio, considerate le partite di giro e affini, pareggia a 10.405.559,87 euro.