Vai menu di sezione

Interventi sulla viabilità

Il lungo elenco degli interventi incomincia con lo svincolo di Ceniga che si affaccia sulla statale per Trento. La giunta municipale di Dro intende proibire anche "fisicamente", oltre che con un segnale di divieto, l'accesso da sud che ancora in troppi guidatori utilizzano per entrare in paese

Il lungo elenco degli interventi incomincia con lo svincolo di Ceniga che si affaccia sulla statale per Trento. La giunta municipale di Dro intende proibire anche "fisicamente", oltre che con un segnale di divieto, l'accesso da sud che ancora in troppi guidatori utilizzano per entrare in paese.La messa in sicurezza dell'incrocio costerà 27 mila euro, tutto compreso. Il progetto è stato affidato all'architetto Laura Santoni. In primavera a Dro "fioriscono" i cantieri. Tanti gli interventi attualmente in corso di realizzazione o prossimi a partire, progettati dall'amministrazione comunale per migliorare la sicurezza e la vivibilità dei tre centri. Le opere pubbliche interesseranno tanto il capoluogo quanto Ceniga e Pietramurata.Sempre sul fronte della viabilità il Comune ha deciso di compartecipare alla spesa per la sistemazione di alcune stradine di campagna assegnando Consorzio di miglioramento fondiario di Dro e Ceniga un contributo di 178 mila euro su di una spesa di 352 mila euro. L'agricoltura è uno dei comparti che può trainare l'economia ad uscire dalla crisi. L'attenzione riservata a questo settore dall'amministrazione droata è massima: nei giorni scorsi si è tenuta una riunione fra il sindaco Vittorio Fravezzi e i vertici della cooperativa contadini per pianificare alcune iniziative legate alla promozione della susina alla luce del recente ottenimento del Dop. Altra questione di cui si è discusso la realizzazione dell'accesso carraio all'ingresso del magazzino della frutta a Pietramurata per il quale sono stati impegnati 110 mila euro. Sempre a Pietramurata è in programma la riqualificazione urbana di via delle Fratte e dintorni (176 mila euro). Fravezzi e assessori hanno poi gettato le basi per gli espropri che consentiranno la realizzazione del marciapiede tra le scuole elementari e la piazza (risoluzione di un problema atavico); costo dell'opera 58 mila euro. Non meno importanti gli interventi di manutenzione della pavimentazione di parte dei centri storici, tra cui via Ragusa e via Cavedine a Pietramurate a piazza Garibaldi a Dro (spesa complessiva 62 mila euro). Altri 50 mila euro sono stati destinati all'asfaltatura di strade e vie. All'elenco delle opere pubbliche va aggiunta anche la sistemazione di via Porticati, la suggestiva viuzza che scende al fiume Sarca, nel cuore di Ceniga, per una spesa di 30 mila euro.

torna all'inizio del contenuto
Pagina pubblicata Mercoledì, 14 Novembre 2012
torna all'inizio del contenuto