Ti trovi in:

Tributi, canoni e tariffe comunali » Imposte e Tasse » Tassa raccolta funghi

Tassa raccolta funghi

di Venerdì, 01 Febbraio 2013 - Ultima modifica: Giovedì, 09 Ottobre 2014
Immagine decorativa

Per la raccolta dei funghi da parte dei residenti fuori provincia è necessario effettuare il versamento di un importo, commisurato al periodo di raccolta, ed è importante, prima di recarsi tra i boschi alla ricerca di funghi, documentarsi e tenersi informati su importanti norme, onde evitare spiacevoli sanzioni.

Nel territorio della provincia la raccolta dei funghi spontanei, sia commestibili che non, è ammessa in quantità non superiore a due chilogrammi al giorno per persona di età superiore a dieci anni, previo rilascio dell' apposito permesso di raccolta (è sufficiente la ricevuta di versamento degli importi stabiliti). I minori di anni dieci possono esercitare la raccolta se accompagnati da familiare in possesso del permesso, fermo restando il limite massimo ammesso. Il limite massimo ammesso non si applica qualora il singolo esemplare, non in aggiunta ad altri, ecceda da solo il predetto limite.
E' fatto obbligo ai raccoglitori di pulire sommariamente i funghi sul posto di raccolta e di trasportarli solo a mezzo di contenitori forati e rigidi, è vietato danneggiare o distruggere i funghi sul terreno e usare nella raccolta rastrelli, uncini ed altri mezzi che possono danneggiare lo strato umifero del terreno.
E' vietato altresì effettuare la raccolta dei funghi dalle ore 19.00 alle ore 7.00.

L'avviso contiene l'indicazione degli importi da versare per la raccolta dei funghi sul suolo comunale per ciascun periodo.

L'avviso contiene l'indicazione degli importi da versare per la raccolta dei funghi sul suolo comunale per ciascun periodo.