Ti trovi in:

Tributi, canoni e tariffe comunali » Imposte e Tasse » I.U.C. » Aliquote e detrazioni

Aliquote e detrazioni

di Venerdì, 23 Maggio 2014 - Ultima modifica: Martedì, 28 Ottobre 2014

Si riportano di seguito le aliquote e detrazioni relative ad I.MU.P. e TA.S.I.

L’Amministrazione comunale di Dro ha stabilito le seguenti aliquote/detrazioni:

Componente IMU (confermata rispetto al 2013):

  • aliquota ordinaria: 0,76 per cento;
  • aliquota agevolata pari allo 0,4 per cento, con detrazione d’imposta di euro 200,00, per le abitazioni principali classificate nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9, che non sono oggetto di esenzione IMU e relative pertinenze di legge ;
  • aliquota per le aree fabbricabili: 0,96 per cento.

È considerata direttamente adibita ad abitazione principale l’unità immobiliare e le relative pertinenze nella misura massima di un’unità per ciascuna delle cat. catastali C/2, C/6 e C/7:

  • posseduta da anziani o disabili che acquisiscono la residenza in istituti di ricovero o sanitari a seguito di ricovero permanente, a condizione che la stessa non sia locata;
  • posseduta da cittadini italiani non residenti nel territorio dello Stato a titolo di proprietà o di usufrutto in Italia, a condizione che non sia locata;
  • concessa in comodato dal soggetto passivo ai parenti in linea retta entro il primo grado che la utilizzano come abitazione principale, limitatamente alla quota di rendita risultante in catasto non eccedente il valore di 500 euro; in caso di più unità immobiliari l’agevolazione può essere applicata ad una sola unità immobiliare.

Componente TASI:

  • aliquota di base: 1,00 per mille per le abitazioni principali con detrazione d’imposta di euro 50,00;
  • aliquota di base: 1,00 per mille per i fabbricati rurali ad uso strumentale iscritti o iscrivibili al catasto urbano come tali in base alla normativa catastale con detrazione d’imposta in misura fissa pari a euro 300,00 per ogni soggetto passivo;
  • aliquota ordinaria: 1,50 per mille per tutti gli altri fabbricati, non contemplati nei punti precedenti e che non sono oggetto di esenzione ai sensi del regolamento comunale;
  • aliquota ordinaria: 1,5 per mille per le aree fabbricabili.