Canone occupazione spazi ed aree pubbliche

di Giovedì, 03 Gennaio 2013 - Ultima modifica: Martedì, 10 Dicembre 2013
Immagine decorativa

Canone dovuto per le occupazioni permanenti e temporanee su suolo demaniale o patrimonio indisponibile del Comune.

Si tratta del canone dovuto per le occupazioni permanenti e temporanee realizzate nelle strade, nei corsi, nelle piazze, nei mercati, nelle aree a verde, e, comunque, su suolo demaniale o su patrimonio indisponibile del Comune. Sono comprese nelle aree comunali i tratti di strade statali, regionali o provinciali che si trovano all’interno del centro abitato. Sono soggette al canone anche le occupazioni permanenti e temporanee degli spazi soprastanti e sottostanti il suolo pubblico effettuate con manufatti di qualunque genere, compresi i cavi, le condutture e gli impianti, nonché le occupazioni di aree private sulle quali vi sia la servitù di pubblico passaggio. Qualsiasi occupazione di questi spazi ed aree deve essere preventivamente autorizzata dal Comune.
Sono permanenti le occupazioni di carattere stabile la cui durata vada da uno a ventinove anni.
Sono temporanee le occupazioni inferiori all’anno, nonché le occupazioni delle aree destinate dal Comune all’esercizio del commercio e le occupazioni effettuate per attività edilizia, indipendentemente dalla durata.
Qualsiasi occupazione di aree o spazi (temporanea o permanente) è assoggettata ad apposita preventiva concessione comunale rilasciata dall’ufficio competente su domanda dell’interessato in carta resa legale.

 L’Ufficio Tecnico è competente per le occupazioni:
- domanda per le occupazioni in occasione di spettacoli viaggianti e per le occupazioni aventi natura occasionale quali ad esempio traslochi, concerti, manifestazioni sportive , raduni, sagre, feste, manifestazioni religiose, raccolta firme, deposito materiali, occupazioni a carattere politico ecc.;
- domanda per le occupazioni di suolo pubblico permanenti o temporanee derivanti da attività edilizia, compresi interventi marginali di manutenzione. Domanda per l’autorizzazione allo scavo relativa alle occupazioni realizzate mediante attraversamento del suolo con condutture ed impianti. Domanda per occupazione suolo pubblico con tabelle di indicazione segnaletica e passi carrabili;
- domanda per occupazioni di suolo pubblico con insegne, tende e simili a carattere stabile;
- domanda per occupazioni di suolo pubblico riguardanti parchi e giardini;
- domanda per tutte le occupazioni di suolo pubblico permanenti non rientranti nella specifica competenza di altri uffici (bocche lupaie, tubazioni nel sottosuolo, chioschi, impianti pubblicitari ecc.).

L’Ufficio Commercio è competente per le occupazioni:
- domanda per tutte le occupazioni inerenti l’attività commerciale (occupazioni realizzate da esercenti il commercio su area pubblica, occupazione in occasione di mercati, fiere, occupazioni con esposizione e vendita di merce in genere, occupazioni effettuate con autovetture adibite a trasporto pubblico ecc.). Domanda per l’occupazione di suolo pubblico temporanea o permanente antistante gli esercizi commerciali.

Le tariffe vengono determinate sulla base di questi elementi: a) classificazione delle strade; b) entità dell’occupazione espressa in metri quadrati o metri lineari; c) durata dell’occupazione; d) valore economico della disponibilità dell’area e del sacrificio imposto alla collettività per la sottrazione del suolo pubblico.

Pagina contenente i regolamenti comunali relativi il canone per l'occupazione di spazi ed aree pubbliche.

Pagina contente le tariffe relative al Canone per l'occupazione di spazi ed aree pubbliche.